Un anno di cane corrisponde a 7 anni di un uomo?

Almeno una volta vi sarà capitato di sentir dire che un anno di un cane equivale a 7 anni di uomo. Successivamente nella nostra mente iniziava un veloce calcolo per capire quanti anni avesse il nostro animale.

E arrivato il momento di sfatare questo calcolo che in realtà non è altro che una credenza popolare che si basa sul fatto che la vita media di un cane è di circa un settimo della nostra.

Determinare l’età di un cane è un processo molto complesso. Se si vuole creare un rapporto tra l’età di un cane e quella di un uomo, esso varia a seconda del peso, razza e stato di salute dell’animale.

Ad esempio, per molte razze, il solo primo anno di vita corrisponde a circa 14-15 anni umani.

Gli studiosi distinguono quattro gruppi principali di cani, che hanno un diverso rapporto di età rispetto all’uomo:

  • Cani di piccola taglia
  • Cani di taglia media
  • Cani di grandi dimensioni
  • Razze giganti

I cani di stazza grande, maturano lentamente, a 5 anni sono consideranti già vecchi; i cani di piccola taglia invece, vengono considerati anziani dopo i 10 anni.

In generale possiamo dire che: dopo i primi due anni di vita di un cane di piccola taglia, il rapporto è di circa 5 anni a 1 e di 6-7 anni a 1 per le razze grandi e giganti.

Il calcolo ad ogni modo è parecchio impreciso. Basi pensare che il rapporto è maggiore durante i primi anni di vita del cane e diminuisce con il suo invecchiamento.

C’è da precisare che le razze miste tendono a vivere più a lungo per una questione di mescolanza genetica; al contrario, le razze pure sono molto più esposte alle malattie.

I veterinari valutano l’età di un cane in base ad un esame delle ossa, dei denti, dei muscoli e delle articolazioni.