Tutti i consigli per viaggiare con cani e gatti

Portare in vacanza i propri animali fortunatamente è prassi per molte famiglie. Perché il viaggio fili liscio è necessario conoscere tutto ciò che c’è da sapere, per evitare brutte sorprese.

Per gli animali che viaggiano all’interno dell’Unione Europea sono previsti controlli severi, sia sul loro stato di salute, sia sui loro documenti.
L’UE si occupa in particolare cani, gatti e furetti, ovvero quelli che più di altri possono portare il virus della rabbia da un Paese a un altro.

Dal 2011 è obbligatorio il transponder, un microchip elettronico inserito sotto la pelle che contiene tutte le informazioni sull’animale. In alternativa è sempre valido il tatuaggio ben visibile.
E’ obbligatorio anche un passaporto che contenga tutte le informazioni sulla razza e lo stato di salute dell’animale, come ad esempio i vaccini ai quali è stato sottoposto. Dovrà inoltre essere presente un recapito del padrone, il codice del transponder o il punto dove si trova il tatuaggio, i dettagli della vaccinazione antirabbica e il recapito del veterinario che rilascia il documento.
Il vaccino anti rabbia dovrà essere somministrato da un veterinario autorizzato, dopo l’applicazione del transponder o del tatuaggio e il cucciolo dovrà avere almeno 12 settimane.

Ciò che non significa che i cani più piccoli non possano viaggiare. L’Unione europea ha infatti previsto che ciascuno Stato possa decidere di autorizzare l’ingresso di cuccioli con meno di tre mesi oppure di quelli tra le 12 e 16 settimane, a condizione che si garantisca che l’animale non sia mai entrato in contatto con animali selvatici oppure che sia ancora dipendente, e quindi accompagnato, dalla madre, a sua volta vaccinata contro la rabbia prima della nascita del cucciolo.

Attenzione però, non è consentito superare i confini di un altro Stato con più di cinque animali da compagnia. Questo per evitare che la norma diventi un incentivo per il commercio di animali. L’unica eccezione è prevista per partecipazione a mostre, competizioni o eventi sportivi.